Sei qui: Home

SUCCESSO DI PRESENZE PER LA 2° EDIZIONE DI "CREATIVAMENTE 2010" DEDICATA AI GIOVANI

 

creativamente_uno_dei_grppicreativamente_perciazzuska2Tutto come nelle aspettative della vigilia, ovvero, una gran bella festa questa seconda edizione di "Creativamente", la manifestazione che da due anni si svolge in Piazza Borsellino a Canicattini Bagni, realizzata da "Pensiero Canicattinese", i ragazzi che lo scorso anno hanno pensato e proposto l'iniziativa al sindaco Paolo Amenta che l'ha subito condivisa e sostenuta, inserendola nelle programmazioni dell'estate canicattinese, dall'Associazione "Physis" e da tanti altri ragazzi che si sono aggiunti e "sbracciati" per fare di questo momento un momento importante.
 

GRAN GALA' DELLA BANDA MUSICALE PER I 140 ANNI DELLA COSTITUZIONE, IN ATTESA DEL RADUNO BANDISTICO DI SETTEMBRE

gran_gal_banda_di_canicattini_bagniCome sempre, da 140 anni, tanti sono gli anni che festeggia la Banda Musicale di Canicattini Bagni nata il 24 aprile del 1870, riesce sempre ad affascinare, circondata dall'affetto dei cittadini e dall'impegno degli amministratori pubblici, e a fare innamorare quanti, visitatori e amanti della musica, hanno il pregio di ascoltarla. Ieri sera, sul palco di Piazza XX Settembre, tutto questo, improvvisamente, si è moltiplicato, com'è giusto che sia, lasciando ancora una volta il numeroso pubblico, rapito e incantato dalla bravura e dalla perfetta esecuzione dei "musicanti" diretti, ormai da 16 anni, dal maestro Michele Netti. Un "Gran Galà" quello offerto ieri sera dal Corpo Bandistico "Città di Canicattini Bagni" diretto dal M° Michele Netti, presentato da Paolo Giardina e inserito nelle manifestazioni programmate dall'aprile scorso e sino alla fine dell'anno, per celebrare questo straordinario traguardo che testimonia l'amore e la passione che questa città ha per la musica. Un grande concerto, che ha visto sul palco oltre 80 "musicanti", come affettuosamente ed etimologicamente li chiama il presidente di questa istituzione, il professore Bartolo Mozzicato, che della Banda è anche lo storico avendone scritto la storia, con il ritorno allo strumento e allo spartito di gran parte di quei canicattinesi, in particolare i giovani, che nella banda hanno iniziato e suonato e che per motivi diversi, il lavoro, gli impegni, l'emigrazione, hanno dovuto lasciare.
 

PROTAGONISTI I DISABILI DEL S. ANGELA MERICI IERI SERA SUL PALCO DI PIAZZA XX SETTEMBRE

mons_accolla_e_il_sindaco_amenta_tra_i_disabili_timeSono stati loro, i giovani disabili assistiti dall'Istituto S. Angela Merici di Canicattini Bagni, diretto da mons. Giovanni Accolla, i protagonisti, ieri sera sul palco di Piazza XX Settembre, di "TIME" lo spettacolo - installazione, che si è articolato lungo un percorso visivo - sonoro - motorio ed esplorativo, nel quale si sono sviluppate fasi sceniche caratterizzate dall'improvvisazione musicale ed artistica, supportate da immagini visive proiettate sul grande schermo sul palcoscenico, e da elementi scenografici realizzati con grande maestria dagli stessi ragazzi.  Loro sono: Alessio Artale, Sebastiano Calafiore, Stefano Cosentino, Alessandro Di Mauro, Andrea Fazzino, Pinella Fazzino, Giuseppe Giarratana, Vincenzo Gigliuto, Salvatore Indomenico, Valentina La Bruna, Giuseppe La Terra, Cristian Lauretta, Vincenzo Lauretta, salvatore Liistro, Salvatore Lombardo, Rosario Longo, Lucia Matera, Luigi Occhipinti, Marcella Palazzolo, Salvatore Peluso, Tiziana Scatà, Sergio Spina, Salvatore Tivisini, Massimiliano Velasco, Antonio Vinci.
 

L'OMAGGIO DI UN GRANDE TROMBETTISTA, PAOLO CIRINNA', AL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL JAZZ "SERGIO AMATO"

paolo_cirinn3Ha chiuso con un'appendice quest'anno il Festival Internazionale del Jazz "Sergio Amato", un omaggio a queste nove stupende serate di ottima musica, il meglio del jazz italiano ed internazionale, da parte di chi rappresenta, in una città della musica qual è Canicattini Bagni, che quest'anno festeggia i 140 della costituzione della sua Banda Musicale, gran parte della storia musicale di questo piccolo centro che ormai da alcuni anni, grazie al suo sindaco Paolo Amenta, ha scommesso in questo nuovo modello di sviluppo che fonde insieme cultura, storia, musica, tradizioni e risorse paesaggistiche.

 

"Ottanta voglia di musica - una vita per la romanza", con questo titolo e questo gioco di parole che dico già tutto, un grande artista e musicista canicattinese, Paolo Cirinnà, tromba portante per tantissimi anni della Banda e di tante orchestre, padre del più noto sassofonista jazz Rino, e del trombettista Tony, musicisti da tre generazioni, ha chiuso la straordinaria parentesi del Festival Internazionale intitolato al batterista scomparso nel 2003, Sergio Amato, un'altra splendida famiglia di musicisti cresciuti e formatasi a Canicattini Bagni, nella locale scuola di musica e nella locale Banda che tanti successi ha riscontrato negli anni in giro per l'Italia e l'Europa.
 

VARIAZIONI AL PROGRAMMA DEL 7° FESTIVAL DEL MEDITERRANEO

festival_mediterraneo_manifestoCon una nota, la dirigente del 6° Settore del Comune di Canicattini Bagni, dottoressa Paola Cappè, ha fatto sapere che si sono rese necessarie alcune variazioni nel programma del 7° Festival del Mediterraneo, che da luglio a settembre si svolge nella cittadina del siracusano.

In particolare, lo spettacolo del Corpo Bandistico di giorno 26 agosto è stato anticipato a mercoledì 18 agosto, inoltre sono stati annullati gli spettacoli del 19 agosto con la "Cosmos Band di Boston", e "Sposi e D'intorni" del 21 e 22 agosto,  e la rappresentazione teatrale dialettale del 10 settembre a cura del Centro Diurno Anziani.

Mentre giorno 24 agosto si svolgerà lo spettacolo teatrale di Saro Miano dal titolo: "Il naufragio infinito di Titti e Hadengai".

 

CONTINUA LA MAGIA DELLE SERATE DEL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL JAZZ "SERGIO AMATO"

giammarco_-_deidda_-_arnoldAncora magiche le serate del Festival Internazionale del Jazz "Sergio Amato" di Canicattini Bagni, come magica è la sua piazza, nel cuore del centro storico, dove ogni sera, da ben cinque sere, il meglio del Jazz italiano ed internazionale da il meglio se. Come magico, d'altra parte, è tutto il territorio circostante, ricco di bellezze naturalistiche, di storia, culture e tradizioni antiche, diventate in questi anni patrimonio dell'UNESCO. Una magia che si è ripetuta anche  ieri, sotto il cielo stellato delle sere lorenziane, con un grande del Jazz italiano che dagli anni settanta ad oggi ha segnato profondamente un percorso musicale che lo hanno portato ad esplorare il Jazz in tutte le sue espressioni, sempre pronto alla ricerca e a coglierne le novità, mantenendo così una freschezza ed una contemporaneità che gli hanno fatto guadagnare un posto tra i grandi ed una citazione nella Biographical Enciclopedia of Jazz di Leonard Feather.
 

DUE ARTISTI CHE GUARDANO ALL'EUROPA CON PUNTE D'OLTREOCEANO AL FESTIVAL DEL JAZZ

marco_tamburiniQuarta serata, ieri, del Festival Internazionale del Jazz "Sergio Amato"dedicata a due musicisti italiani, Marco Tamburini e Giuseppe Finocchiaro, che guardano con molta attenzione all'Europa e alla musica d'oltreoceano. Ad aprire è stato Marco Tamburini, romagnolo, dall'ultraventennale esperienza jazzistica che lo ha scritto tra i migliori trombettisti europei. Tamburini ha suonato con il gotha del Jazz italiano, da Gianni Basso ad Enrico Rava, Paolo Fresu, Giovanni Tommaso, Giorgio Gaslini, Danilo Rea, Stefano Bollani, tanto per citarne alcuni. La sua tromba è stata a fianco dei più noti musicisti d'oltreoceano, Eddie Henderson, Sal Nistico, Steve Coleman, Ray Mantilla, Steve lacy, Ray Drummond, Gary Bartz, Jimmy Cobb, Ben Sidran, e tanti altri.
 

NATHALIE BLANC E I FRATELLI PETRUCCIANI INCANTANO IL FESTIVAL DEL JAZZ DI CANICATTINI BAGNI

 

nathalie_blanc_-_louis_e_philippe_i_fratelli_petruccianiLa voce calda e suadente di una grande artista, la francese Nathalie Blanc, la straordinaria e virtuosa chitarra di Philippe Petrucciani, la fermezza del tempo del contrabbasso di Louis Petrucciani, l'esperienza di un jazzista italiano come Ale Collina al pianoforte, e la sicurezza di un affidabile Enzo Carpentieri, batterista padovano con un curriculum di tutto rispetto con collaborazioni in Italia e all'estero, hanno ieri sera aperto la terza serata del Festival Internazionale del Jazz "Sergio Amato", con un omaggio, a dieci anni dalla scomparsa, ad un grande musicista e compositore francese, Michel Petrucciani, morto a soli 37 anni. Un artista che, nonostante colpito sin dalla nascita dall'osteogenesi imperfetta, meglio conosciuta come "Sindrome delle ossa di cristallo", ha avuto nella sua breve esistenza una lunga e proficua produzione musicale, scrivendo il suo nome tra i grandi del Jazz mondiale.
 
Altri articoli...
Pagina 188 di 211

 


 

Comune di Canicattini Bagni - Via XX Settembre 42 - 96010 Canicattini Bagni (SR) 

TEL. CENTRALINO 0931540111 - 3346655824 - FAX 0931540207

email   PIVA N°00094260890

  XHTML Valido -  CSS Valido - Accessibilità