Sei qui: Home

Dal 1 Gennaio 2018 al Comune di Canicattini Bagni verrà rilasciata la Carta d’Identità Elettronica esprimendo, altresì, consenso o diniego alla donazione degli organi

Scritto da Gaetano Guzzardo    Martedì 05 Dicembre 2017 13:19

CIE3Introdotta dall’art. 10, c.3 del D. L. 78/2015 convertito con Legge 6 agosto 2015 n. 125, dal 1 Gennaio 2018 al Comune di Canicattini Bagni verrò rilasciata la nuova Carta d’Identità Elettronica al posto di quella cartacea.

 

La nuova Carta d’Identità Elettronica è un documento personale che attesta l’identità del cittadino, è realizzata in materiale plastico di forma rettangolare dalle dimensioni di una carta di credito, dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare, di foto stampata a laser per garantire la contraffazione, sul retro riporta il codice fiscale a barre.

 

La Carta d’Identità Elettronica è un documento multifunzionale che, oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, può essere utilizzata per richiedere una identità sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), al fine di garantire l’accesso ai servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni. Inoltre la CIE è un documento di viaggio valido in tutti i paesi appartenenti all’Unione Europea e in quelli con cui lo Stato Italiano ha firmato specifici accordi.

 

La durata del documento varia a   seconda   della fascia d’età di appartenenza, come indicato di seguito:

 

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
  • 10 anni per i maggiorenni

 

carta-id-e2I cittadini residenti devono fare richiesta della nuova CIE con congruo anticipo rispetto alla data di scadenza della carta d’identità cartacea che ha valenza decennale e che, si ricorda, coincide con la data del compleanno dell’interessato nell’anno di scadenza.

 

Il rinnovo può essere richiesto a partire dal 180° giorno precedente la scadenza ed è auspicabile che gli interessati avanzino, sin da tale data, richiesta di rinnovo per scongiurare eccessiva concentrazione di richieste in prossimità del termine di scadenza delle vecchie carte d’identità.

 

Il cittadino può richiederla recandosi all’Ufficio Anagrafe, portando con se la Tessera Sanitaria e una fotografia in formato cartaceo conforme agli standard ICAO e corrispondente all’aspetto attuale (deve essere recente – massimo 6 mesi).

 

Nel caso di cittadini minorenni, è obbligatoria la presenza del minore (che abbia compiuto i 12 anni di età) e di entrambi i genitori muniti di documento d’identità in corso di validità.  

 

Il documento non verrà consegnato a vista dall’Ufficio Anagrafe come invece per la Carta d’Identità Cartacea. La CIE verrà spedita dal Poligrafico dello Stato (Ministero dell’Interno), direttamente al cittadino che la riceverà entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta presso il proprio indirizzo, secondo quanto indicato dall’interessato al momento della richiesta.

 

Per quanto riguarda i costi il Ministero dell’Interno ha stabilito il costo di produzione e spedizione della carta in € 16,79 a cui vanno aggiunti i diritti di segreteria di € 5,42 per un importo complessivo pari ad € 22,21.

 

Il pagamento si effettua in contanti presso l’Ufficio al momento della richiesta per il rilascio del documento.

 

Nel caso di duplicato della carta per furto, smarrimento o deterioramento il costo sarà di € 27,63.

 

La vecchia Carta d’Identità Cartacea (CIC) viene rilasciata esclusivamente in presenza di furto o smarrimento legato a casi specifici ed urgenti tassativamente indicati e di seguito riportati, sempre che l’utente non disponga di altro documento d’identità. In tal caso il richiedente dovrà attestare la propria identità alla presenza di due testimoni e sottoscrivere, sotto la propria responsabilità anche di natura penale, dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà relativa alla circostanza di non possedere altro documento d’identità in corso di validità. Alla predetta dichiarazione va allegata copia della denuncia di furto o smarrimento.

 

La Carta d’Identità Cartacea può essere rilasciata solo per casi specifici legati alla:

 

- tutela alla salute
- pregiudizio /danno economico (ad es. stipule contratti, atti notarili, ecc…)
- partecipazione a procedure concorsuali (concorsi pubblici, bandi di gara, ecc…)
- consultazione elettorale
- viaggio con presentazione di biglietto
- iscritti A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero)

 

Si richiama, in proposito, quanto disposto dal DPR 445/2000 recante il Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa che, all’art. 35, statuisce inequivocabilmente i documenti di identità e di riconoscimento da ritenersi equipollenti alla carta di identità (il passaporto, la patente di guida, la patente nautica, il libretto di pensione, il patentino di abilitazione alla conduzione di impianti termici, il porto d’armi, le tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un’amministrazione dello Stato).

 

I cittadini, al momento del rilascio della Carta di identità elettronica, possono esprimere il consenso o il diniego alla donazione degli organi. Tale scelta sarà inserita nel database del Ministero della Salute che permetterà ai medici del Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e Tessuti di consultare, in caso di possibile donazione, la dichiarazione di volontà. Si potrà cambiare decisione in qualsiasi momento, recandosi presso la propria ASL.

 

Maggiori informazioni presso l’Anagrafe del Comune o sul sito  www.comunedicanicattinibagni.it

 

 


 

Comune di Canicattini Bagni - Via XX Settembre 42 - 96010 Canicattini Bagni (SR) 

TEL. CENTRALINO 0931540111 - 3346655824 - FAX 0931540207

email   PIVA N°00094260890

  XHTML Valido -  CSS Valido - Accessibilità