Sei qui: Home

Il Sindaco Miceli ha firmato ieri in Prefettura il Patto per la sicurezza urbana, un impegno comune contro criminalità e degrado, con particolare attenzione alle devianze giovanili, all’uso di alcol e droga, al bullismo e alla dispersione scolastica

Scritto da Gaetano Guzzardo    Venerdì 25 Maggio 2018 10:49

sindaco miceli e prefetto2Sottoscritto nel pomeriggio di ieri dal Sindaco di Canicattini Bagni, Marilena Miceli, presente anche il Comandante della Polizia Municipale, Giuseppe Casella, col Prefetto di Siracusa, Giuseppe Castaldo, il Patto per la Sicurezza Urbana.

 

Il Patto, con impegni precisi da parte dei singoli Comuni, mira a rafforzare la prevenzione ed il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e di degrado urbano attraverso l'installazione di sistemi di videosorveglianza in quelle aree dei territori comunali maggiormente a rischio, di cui, tra l’altro,  il Comune di Canicattini Bagni in questi ultimi anni ha provveduto a dotarsi per quanto riguarda il centro storico e alcuni punti sensibili della città.

 

«Per quanto ci riguarda ci siamo impegnati a rafforzare le azioni di prevenzione e di contrasto alle forme di illegalità presenti nel territorio comunale – ha evidenziato il Sindaco Marilena Miceli - con particolare attenzione alla criminalità giovanile, ponendoci l’obiettivo di ridurre i reati legati all’uso di alcol e droghe, imprimendo un ulteriore impulso a tutte le forme di controllo del territorio, ad iniziare dalla Polizia Municipale, e ancora ai Servizi Sociali per quanto riguarda le problematiche legate alla dispersione scolastica e al fenomeno del bullismo. Inoltre, grazie alla possibilità che ci offre la sottoscrizione del Patto, vogliamo allargare i controlli col sistema di videosorveglianza di aree e luoghi sensibili, che già in questi ultimi anni abbiamo intrapreso, aggiungendo altre aree dove si profilano aspetti critici di illegalità, dalle scuole agli impianti sportivi, dagli spazi di aggregazione al cimitero e ad altre vie e zone, dove si sono registrati furti e atti vandalici».

 

Un impegno comune, dunque, quello sottoscritto con la Prefettura contro la criminalità e la prevenzione delle devianze e del degrado, che consentirà ai Comuni di accedere a finanziamenti statali per la realizzazione degli impianti e il loro ampliamento nel territorio urbano.

 

Le richieste per il finanziamento del sistema di videosorveglianza, devono riguardare progetti tecnici preliminarmente approvati dal Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, e dovranno pervenire entro il 30 Giugno presso la Prefettura che provvederà a istruirle e inoltrarle. I finanziamenti verranno concessi sulla base di una graduatoria nazionale dei progetti pervenuti.

 

 


 

Comune di Canicattini Bagni - Via XX Settembre 42 - 96010 Canicattini Bagni (SR) 

TEL. CENTRALINO 0931540111 - 3346655824 - FAX 0931540207

email   PIVA N°00094260890

  XHTML Valido -  CSS Valido - Accessibilità