Sei qui: Home

Presentato il corto sul brigante Giovanni Boncoraggio, realizzato dagli studenti del Liceo Scientifico di Canicattini Bagni con il Museo Civico Tempo per Alternanza Scuola Lavoro

Scritto da Gaetano Guzzardo    Martedì 02 Luglio 2019 12:41

docu-boncoraggio-2Un’attenta e approfondita ricerca storico documentaria e biografica, per raccontare le gesta e i luoghi d’azione di uno dei più famosi briganti che subito dopo l’Unità d’Italia rappresentarono questo fenomeno e, perlopiù, questo spaccato sociale nel meridione del Paese, il canicattinese Giovanni Boncoraggio (1831- 1910), che operò nel comprensorio ibleo.

 

 

A realizzarla e a farla diventare un cortometraggio, da loro girato e interpretato, sono stati gli studenti della 3° A del Liceo Scientifico “M. La Rosa” di Canicattini Bagni, con il supporto dei ricercatori del Museo Civico Tempo, lo storico Salvatore Petruzzelli, l’etnoantropologo Paolino Uccello, e Tanino Golino che ha curato la regia, nell’ambito del progetto di Alternanza Scuola Lavoro di cui è stata tutor la Prof.ssa Rita Palermo.

 

medda-reale-boncoraggioInsieme a loro, a prestare il volto per raccontare la storia di questo “brigante galantuomo”, come venne definito Boncoraggio, c’è Salvatore Reale nei panni di Giovanni Boncoraggio giovane che si mette a capo di  una banda alquanto risoluta che, si racconta, non si sarebbe mai macchiato di fatti di sangue; e poi Salvatore Medda, il Boncoraggio anziano che dopo i tanti anni di carcere si ritira nella sua Canicattini Bagni, dove morì ed è seppellito nella tomba di famiglia nel cimitero monumentale della cittadina iblea; e ancora, Simona Calleri, nel ruolo della moglie del brigante; Lino Augello nei panni del Barone Musso; gli alunni della 4° A del plesso Garibaldi dell’Istituto C. “G. Verga”, che hanno rappresentato la gioiosità e la semplicità del gioco in strada, cosa che ancora oggi, come allora, a Canicattini Bagni è possibile; e tanti altri ancora che hanno dato il loro prezioso apporto alla realizzazione del documentario.

 

Originale la colonna sonora scritta da Pino Casella, nei ritmi e nel dialetto siciliano della tradizione popolare di questa terra di Sicilia, ed eseguita magistralmente alla chitarra assieme alla fisarmonica di Ciccio Adamo.

 

Il cortometraggio Giovanni Boncoraggio, il brigante galantuomoè stato presentato e proiettato per la prima volta ieri sera al Museo Civico Tempo di Canicattini Bagni alla presenza del Sindaco Marilena Miceli, dell’Assessore alla Cultura, Loretta Barbagallo, del Dirigente scolastico del Liceo Scientifico di Floridia, Prof. Marcello Pisani, della tutor del progetto Prof.ssa Rita Palermo, degli altri insegnanti del Liceo, di genitori, studenti e molti cittadini, curiosi di vedere la ricostruzione fatta della storia di questo loro “concittadino illustre”.

 

docu-boncoraggio-4E quella che ne è venuta fuori è la ricerca di testi e di note storiche che, oltre a raccontare le gesta di questo Robin Hood popolare ibleo finito alla macchia per un ingiusto arresto per furto organizzato dal suo padrone, il Barone Musso, che gli costò i primi sette anni di carcere segnandone la vita futura, e poi le varie tappe sino alla sua cattura nella grotta “Cisternazza” in contrada Cavadonna,  mostra le suggestive bellezze dei paesaggi iblei, delle cave canicattinese così ricche di biodiversità, e mette in mostra lo straordinario bagaglio artistico delle case Liberty di Canicattini Bagni, il barocco delle sue chiese e delle cappelle monumentali del suo cimitero, frutto della maestria degli scalpellini e degli artigiani dell’epoca.

 

«Un lavoro, quello del conoscere meglio la storia, i luoghi, la cultura e le tradizioni della nostra città e del territorio ibleo – ha detto il Sindaco Marilena Miceli – che va nella direzione tracciata in questi anni per disegnare un modello di sviluppo sostenibile incentrato sulla preziosità di quest’area del siracusano, delle sue risorse ambientali, paesaggistiche ed enogastronomiche. Grazie, dunque, agli insegnanti e agli studenti del nostro Liceo Scientifico, che con la collaborazione degli operatori del Museo Tempo, hanno voluto riportare alla luce uno spaccato di vita canicattinese che segna un percorso culturale che non va abbandonato».

 

Dello stesso parere l’Assessore Loretta Barbagallo, che ha augurato possano venire fuori altri lavori di ricerca e di valorizzazione della cultura canicattinese, mentre Paolino Uccello, Presidente del Museo Tempo, ha rilevato come il progetto di Alternanza Scuola Lavoro realizzato con i ragazzi del Liceo, ha dato modo di focalizzare, a differenza di altre realtà, l’attenzione sulla storia e sulle risorse naturalistiche di un territorio unico, come quello ibleo e delle cave canicattinesi, “su cui credere” e da salvaguardare e promuovere.

 

Soddisfatto il Dirigente scolastico del Liceo Scientifico, Prof. Marcello Pisani, per il lavoro dei suoi studenti, sia dal punto di vista didattico ma, soprattutto, per il rafforzamento della collaborazione tra Liceo e Comune.

 

docu-boncoraggio-1Uno studio ed un approfondimento, come hanno sottolineato Salvatore Petruzzelli e la tutor del progetto Rita Palermo, che nel parlare di Giovanni Boncoraggio e dei luoghi del canicattinese, ha altresì scavato sul fenomeno del brigantaggio in Sicilia e sul suo aspetto sociale.

 

Senza dimenticare, ha puntualizzato il regista Tanino Golino che ha seguito e diretto le cinque giornate di  riprese del cortometraggio, la ricerca filologica di costumi e le ambientazioni dell’epoca, ringraziando quanti hanno messo a disposizione le location, fra queste la casa del brigante Boncoraggio.

 

A conclusione della proiezione l’apprezzamento dei presenti è stato segnato da un prolungato applauso.

 

 

 


 

Comune di Canicattini Bagni - Via XX Settembre 42 - 96010 Canicattini Bagni (SR) 

TEL. CENTRALINO 0931540111 - 3346655824 - FAX 0931540207

email   PIVA N°00094260890

  XHTML Valido -  CSS Valido - Accessibilità