Sei qui: Home

RINVIATA LA SURROGA DEL CONSIGLIERE RENZO NIGRO, APPROVATO IL PIANO URBANISTICO COMMERCIALE

Scritto da Gaetano Guzzardo    Martedì 27 Marzo 2012 20:19

presidio-forconi-amentaNon è stato possibile ieri in Consiglio comunale provvedere alla surroga del consigliere comunale di "Sviluppo e Futuro", Renzo Nigro, prematuramente scomparso lo scorso 19 febbraio all'età di 52 anni, con la prima delle non elette nella lista civica che sostiene il sindaco Paolo Amenta, il medico Rita Maria Cassarino, già consigliere comunale nella scorsa legislatura. La dottoressa Cassarino al momento in cui la presidente del Consiglio, Loretta Barbagallo, ha posto in discussione il punto all'ordine del giorno non era in aula per cui non si è potuto procedere all'insediamento, al giuramento e alla verifica delle condizioni della sua ineleggibilità. La surroga, pertanto, è stata rinviata alla prossima seduta consiliare, sicuramente l'ultima, prima delle prossime elezioni amministrative del 6 - 7 maggio, quando gli elettori canicattinesi saranno chiamati ad eleggere il sindaco e a rinnovare il Consiglio comunale.

 

I lavori consiliari, che hanno registrato la presenza composta e attenta di un presidio del Movimento dei Forconi, in lotta da mesi per rivendicare condizioni di sviluppo e riduzione delle tassazioni a carico delle imprese, per rilanciare l'economia dell'Isola, sono proseguiti con l'intervento della  presidente Barbagallo che ha ricordato il tradizionale appuntamento con la processione del SS. Cristo del Venerdì Santo, che vede anche i componenti del Consiglio e dell'Amministrazione comunale  portare a spalle il simulacro ligneo del '600 del Cristo flagellato.

 

Ha preso quindi la parola il consigliere Massimiliano Ozzo per comunicare le sue dimissioni da capogruppo della formazione politica di maggioranza "Sviluppo e Futuro"  dalla quale ha preso le distanze appena il mese scorso con una lettera pubblica, assieme,  come si ricorderà,  all'ex assessore all'urbanistica avvocato Paolo Amenta e al presidente Loretta Barbagallo. Nessuna comunicazione in aula in tal senso, invece, da parte della presidente neanche dopo le richieste del perché non abbia rassegnato le dimissioni dalla carica, rivoltale in un intervento dal vice presidente Seby Cascone.

La maggioranza consiliare, preso atto delle dimissioni di Ozzo, ha comunicato la nomina di un nuovo capogruppo nella persona della consigliera Noemi Mazzone.

Subito dopo la presidente Barbagallo ha dato corso alla prevista commemorazione e ricordo del consigliere Renzo Nigro, scomparso improvvisamente, come si è detto, lo scorso 19 febbraio all'età di 52 anni, lasciando la moglie Luisa e le giovani figlie Claudia e Roberta.

Nei confronti di Nigro, già presidente del Consesso civico canicattinese nella passata legislatura, sono state espresse dagli intervenuti (la presidente Barbagallo, i consiglieri Petrolito, Trapani, Zocco, Cascone e il sindaco Amenta) parole di grande affetto e, soprattutto, di elogio per la correttezza sempre dimostrata nell'espletamento del suo compiuto di consigliere, e il grande senso delle istituzioni esternato, oltre al forte legame con la città dove si era trasferito, quasi 20 anni addietro, da Palazzolo Acreide, sua città d'origine, dove tra l'altro lavorava quale tecnico al Comune.

Concluso questo momento, si è passati alla sostituzione del consigliere Nigro nelle due Commissioni consiliari nel quale era stato nominato, ovvero, la 1° Commissione Consiliare (Lavori Pubblici) e quella relativa alla Commissione Consiliare permanente (Viabilità e traffico - Servizi pubblici Comunali). Al suo posto con i voti della maggioranza, in entrambe le Commissioni, è stata eletta la consigliera Marilena Miceli.

Si sono così posti in discussione gli ultimi due punti all'ordine del giorno: l'aggiornamento e approvazione del  "Programma integrato per il recupero e la riqualificazione della città. Recupero abitativo della zona ovest", a carico di fondi regionali, che interessa la zona di via Grimaldi, dove verranno realizzate aiuole e viali, e dove sorgeranno 16 nuovi alloggi di edilizia economica e popolare realizzati dalla società Domus Hotel di Siracusa (12 alloggi) in un terreno di sua proprietà nei pressi dell'Asilo Nido, e  da parte dell'Istituto Autonomo Case Popolari (4 alloggi da realizzate nei bassi delle palazzine già esistenti in via Grimaldi), da assegnare a "canone sostenuto" a quanti non hanno una casa o alle giovani coppie;

e l'adozione del "Piano urbanistico commerciale del Comune", illustrato in aula dall'architetto Luca Garro che l'ha realizzato (sono previste, secondo le direttive della "Riforma della disciplina del Commercio", solo due settori merceologici: quello "alimentare", che comprende tutti i prodotti alimentari, articoli per la pulizia della persona e della casa compresi gli articoli in carta per la casa; e  e quello "non alimentare"), nell'ottica della salvaguardia del centro storico, dove attualmente sono maggiormente ubicate gran parte delle attività commerciali (un'area dove non sarà più possibile espletare alcune attività come la vendita di automezzi, motocicli, attività inquinanti, l'esercizio delle pompe funebri o di sex shop ed altre attività riguardante il comune pudore), e del sostegno alle piccole strutture di vicinato (sino a 100mq come previsto per i Comuni al di sotto dei 10 mila abitanti).

Dopo un'ampia discussione in aula, nel corso della quale sono intervenuti i consiglieri Sebastiano Trapani, Paolo Petrolito, l'assessore Salvatore Miano e il sindaco Paolo Amenta, i due provvedimenti sono stati approvati e la seduta chiusa.

Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 28 Marzo 2012 02:38 )
 

 


 

Comune di Canicattini Bagni - Via XX Settembre 42 - 96010 Canicattini Bagni (SR) 

TEL. CENTRALINO 0931540111 - 3346655824 - FAX 0931540207

email   PIVA N°00094260890

  XHTML Valido -  CSS Valido - Accessibilità