Sei qui: Home

Si rafforza il successo delle precedenti edizioni della 4° Fiera regionale Agro Zootecnica di Canicattini Bagni, lo “sviluppo integrato” si conferma la linea d’intervento per il territorio ibleo

Scritto da Gaetano Guzzardo    Lunedì 16 Aprile 2018 12:35

fiera-canicattini5Un bilancio più che positivo quello che ieri sera, alla chiusura della tre giorni della 4° edizione della Fiera regionale Agro Zootecnica al Foro Boario di Canicattini Bagni, hanno registrato gli organizzatore di quella che si conferma, anno dopo anno, una delle vetrine più importanti del panorama fieristico siciliano per il comparto Agroalimentare e Zootecnico, così come per la Meccanizzazione agricola e l’innovazione tecnologica.

 

Soddisfatti il Sindaco di Canicattini Bagni, Marilena Miceli, e Nicola Antonio Uccello, Presidente di AMI, l’Associazione culturale Agro Industrie “Monti Iblei”, che promuovono l’appuntamento con il sostegno del  Gal NatIblei, dell’Agenzia di Sviluppo degli Iblei - Gal Val d’Anapo, del Comune di Noto,  dell’Unione dei Comuni “Valle degli Iblei”, dell’Ispettorato dell’Agricoltura di Siracusa, delle Associazioni di Categoria dell’intero comparto, della Camera di Commercio, e dell’Ente Fauna Siciliana che ha animano la tre giorni con escursioni e percorsi sensoriali.

 

Accanto a loro anche Istituti di Credito, Aziende private, i volontari del Gruppo comunale di Protezione Civile, Polizia Municipale, personale comunale, Forze dell’Ordine,  l’emittente radiofonica RSO 98.2 FM, che ha seguito l’intera manifestazione, la cui Direzione artistica è stata affidata ancora una volta a Giancarlo Cultrera “Principe Giank” che ne è stato anche la voce ufficiale.

 

«Un lavoro di squadra, sinergico, pubblico-privato – ha dichiarato il Sindaco Marilena Miceli – che ancora una volta da risultati positivi e soddisfacenti dal punto di vista della partecipazione da parte delle aziende e, soprattutto, dei visitatori, in particolare famiglie e bambini, alla Fiera di Canicattini Bagni. A conferma della validità del percorso costruito in questi anni dal mio predecessore, Paolo Amenta, oggi Presidente del Consiglio comunale e dell’Agenzia di Sviluppo degli Iblei, nonché Vice Presidente di AnciSicilia, che ha saputo catalizzare, attorno ad un obiettivo unico, lo sviluppo sostenibile ed integrato del territorio ibleo, l’attenzione delle istituzioni locali e regionali, l’esperienza delle aziende, produttori ed allevatori, con le loro eccellenze, il sistema turistico e dell’accoglienza, il mondo della ricerca, quindi le Università, le Associazioni di categoria, gli incubatori come i Gal e le Agenzie, e tutte le realtà associative e gli attori dello sviluppo. Questo è un territorio che ha ricchezze di inestimabile valore, dalle produzioni alla gastronomia, si pensi alla Dieta Mediterranea, ai beni ambientali, archeologici, culturali e delle tradizioni, oggi patrimonio dell’Unesco. Da questo patrimonio e da questo modello di sviluppo, è il messaggio che è stato ribadito in questa edizione della Fiera di Canicattini Bagni,  bisogna ripartire per guardare al futuro. Un grazie, dunque, a quanti hanno contribuito alla riuscita di questo quarto appuntamento fieristico».

 

fiera-canicattini2Ripartire dal territorio, dalle sue risorse, dal sostegno alle sue piccole e medie imprese, favorendone la nascita di nuove affidate a giovani che dello sviluppo e della crescita economica di questa terra, è proprio quanto emerso anche nel corso degli incontri e dei confronti di questi giorni.

 

Venerdì, in occasione dell’inaugurazione della Fiera al Foro Boario di Canicattini Bagni, a confermare questo percorso e questa scelta nell’emanazione dei bandi e delle misure d’intervento per quanto riguarda l’utilizzo dei fondi europei della programmazione 2014-2020, in piena sintonia con la Commissione Europea, è stato lo stesso Assessore regionale all’Agricoltura e allo Sviluppo rurale, on. Edy Bandiera, in controtendenza con un passato che ha accentrato tutto nelle mani di funzionari regionali senza una visione delle reale esigenze del territorio.

 

«Dobbiamo preferire la qualità alla quantità della spesa – ha rimarcato l’Assessore Bandiera - coinvolgendo le categorie interessate, le associazioni, i produttori, gli allevatori, le istituzioni locali, in modo che gli interventi siano sempre più aderenti al fabbisogno del nostro territorio».

 

fiera-canicattini3E questo territorio in questi anni ha saputo mettere insieme tutti i soggetti pubblico-privati dello sviluppo, iniziando dal federare i Comuni dell’area vasta iblea che comprende le province di Siracusa, Ragusa e Catania, per non farsi trovare impreparato, così come richiesto dall’Unione Europea,  e nello stesso tempo ha approntato pacchetti progettuali per centinaia di milioni di euro, come hanno ricordato durante l’appuntamento fieristico canicattinese, il Presidente dell’Agenzia di Sviluppo degli Iblei, Paolo Amenta, e il Presidente del Gal Natiblei, Vincenzo Parlato.

 

«Il modello ed il concetto che abbiamo proposto – ha puntualizzato Paolo Amenta – è quello innovativo delle “smart land”. Un modello di sviluppo sostenibile integrato, dall’agroalimentare alla zootecnia, alla gastronomia di qualità, al sistema turistico, rafforzato dalle innovazioni tecnologiche che ne favoriscono la crescita, per il quale abbiamo preparato progetti d’interventi, grazie all’esperienza che in questi anni hanno maturato dal basso i Gal e le Agenzie di sviluppo, con i quali siamo pronti a partecipare ai bandi per l’utilizzo dei fondi europei che, purtroppo, ancora in Sicilia segnano il passo. La linea scelta dall’Assessore Bandiera di coinvolgere il territorio nella preparazione dei bandi, richiesta che da anni arriva dal basso, ci incoraggia e non ci trova impreparati».

 

E come sempre a chiusura dei tre giorni fieristici sono stati estratti i biglietti vincenti della Lotteria della Fiera che ha previsto quale primo premio, una crociera Costa di 7 giorni nel Mediterraneo; secondo premio week end a Malta con volo da Catania e Hotel 4 stelle; terzo premio pernotto in Hotel Airone di Zafferana Etna con centro benessere; dal 4° al 10° premio, paniere di prodotti tipici del territorio. Questi i biglietti estratti: 1°premio A0488 – 2° premio A0271 – 3° premio A0016 – 4° A0197 – 5° A0784 – 6° A0298 – 7° A0498 – 8° A 0374 – 9° A0451 – 10° A0072.

 

 

 


 

Comune di Canicattini Bagni - Via XX Settembre 42 - 96010 Canicattini Bagni (SR) 

TEL. CENTRALINO 0931540111 - 3346655824 - FAX 0931540207

email   PIVA N°00094260890

  XHTML Valido -  CSS Valido - Accessibilità